Senza categoria

LE FAVOLE DIVENTANO REALTA’

A cura di Francesca Parodi

I personaggi dei cartoni della Disney disegnati a mano, quelli che tanto ci hanno fatto sognare quando eravamo bambini, ora diventano i protagonisti in carne ed ossa dei film sui grandi schermi.

Non basta però dare il volto di un attore famoso: i registi hanno scelto di soddisfare le nostre curiosità sulla storie e le sfaccettature dei personaggi creando remake, prequel e sequel delle storie che tutti, grandi e piccini, conosciamo.

Il primo film che salta in mente è il remake in live action Maleficent, che ha riscosso un enorme successo e che ha rivalutato la figura della malvagia fata. Se dal cartone eravamo abituati a vederla come la personificazione del male, nella pellicola prodotta e recitata da Angelina Jolie, viene svelata la natura generosa di questa creatura. Veniamo a scoprire la sua storia, fin da quando era bambina, e il suo amore tradito, e ci troviamo così a tifare per lei dall’inizio alla fine del film. Colpevole del sonno profondo di Aurora, poi si pente e sarà lei (non il principe Filippo) la salvatrice della fanciulla. In un momento culturale e sociale di rivendicazione della figura femminile, viene posta al centro della storia una donna dalla psicologia sfaccettata, e non più un semplice personaggio stereotipato.

Un altro film, ma più vecchio (del 2013) è Hansel e Gretel cacciatori di streghe. Si tratta di un sequel della storia dei due fratellini, che, scampati alla strega cattiva della casetta di dolci, decidono di ripulire il mondo da tutte le fattucchiere. I due cacciatori, ormai adulti, vengono così ingaggiati da un villaggio in Germania per risolvere il caso delle misteriose sparizioni di bambini. La storia si snoda tra effetti speciali in 3D, incantesimi, sabba, streghe buone e malvagie.

Attesissimo nelle sale statunitensi per luglio 2015 è il prequel Pan, diretto da Joe Wright e che vede la partecipazione di Hugh Jackman, Garrett Hedlund, Rooney Mara, Amanda Seyfried, insieme a Levi Miller nei panni di Peter Pan. La storia comincia prima di quella narrata da Barrie e racconta dell’arrivo di Peter Pan per la prima volta nell’Isola Che Non C’É.

Anche la Walt Disney Pictures sta per lanciare un nuovo live action di un cartone.
Già nel 2010 Alice in Wonderland di Tim Burton (con Johnny Depp e Anne Hathaway nel cast) aveva vinto premi per il miglior Art Direction, per il miglior Costume Design ed era stato nominato per i migliori effetti speciali, incassando cifre iperboliche dalla vendita dei biglietti.
La storia è un sequel dei due romanzi di Carroll, e troviamo un Alice ormai diciannovenne, tornata nel Mondo delle Meraviglie. Saltando da un incontro all’altro tra vecchi amici e nuovi personaggi, Alice riuscirà a liberare quel mondo stravagante dalla minaccia della Regina Rossa.
Come tutti i film di Burton, è un film per certi versi inquietante, ma che mira a rispecchiare la psicologia e l’atmosfera dei romanzi originali.
Visto il successo di questo film, la Walt Disney Pictures ha deciso di produrre un nuovo remake, atteso in America per marzo 2015: Cinderella. La storia si basa su quella del cartone animato del 1950, ma con alcuni cambiamenti. Innanzitutto, Ella (soprannominata Cenerentola) incontrerà il Principe già prima del ballo. Inoltre, sarà dato molto più spazio alla figura della Fata Madrina, inizialmente nelle sembianze di una povera mendicante che solo in seguito rivelerà la sua natura magica.

Si sta creando un nuovo filone cinematografico, capace di accontentare sia bambini che adulti: i primi potranno sognare draghi, streghe e cacciatori, i più grandi continueranno ad emozionarsi e stupirsi davanti a fiabe secolari e allo stesso tempo innovative.

Associazione Vox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto